Blog_header_it

home > blog > Dove andare? Come attrezzarsi

chi sono io?

Paola

Sono Paola, Fondatrice W&W... Che dirvi su di me... odio quelle presentazioni finte informali dove si dice che ci piace la cioccolata o in cui si parli dell' amore vs il proprio animale e lo si metta magari nel team.
Ecco già mi presento... sono una toscana per niente simpatica, piuttosto diretta e un pò irriverente nonostante l'età
Sul pitch tra le altre cose dico di me "Tough, but sensitive"... Insomma sono un disastro e chi lavora con me questo bene lo sa.
Eccomi qua, non ho altro da dirvi sono Paola Innocenti, fondatrice W&W.
Imparerete magari a conoscermi meglio su questo blog.
Enjoy!

Categorie

51603
88

Dove andare? Come attrezzarsi

Paola WithandWithin, 05 Marzo 2014 (10:16)

Eccomi qua dopo mesi di silenzio...
Prima di tutto scusatemi, ma oltre a questioni familiari che hanno richiesto la mia presenza, ci sono stati lunghe riflessioni sul senso di questa community.

Abbiamo raggiunto risultati importanti, sui quali davvero non avrei mai sperato…ad aprile dello scorso anno abbiamo raggiunto 850.000 pagine/mese e 23.000 visitatori unici/mese e vi assicuro sono numeri di cui tutte dobbiamo andare orgogliose...
W&W ha dimostrato di essere un formato vincente, di un totale vuoto online di uno spazio totalmente dedicato a noi donne, dove confrontarsi, confidarsi, promuoversi.
Ma W&W non è un blog o un gruppo come molte di voi spesso chiamate, è una macchina piuttosto complessa, totalmente costruita in base al mio delirio mentale :) su cosa le donne hanno bisogno, su cosa ancora ci manca.
L’ho costruito con grande fatica, anche perché gli investimenti sono stati pesanti... voglio raccontarvi anche questa, in modo che possiate chiaramente capire... per costruire questa macchina abbiamo investito 250.000 Eu e per fortuna ho trovato due amici che hanno creduto in me e mi hanno aiutata.

Ero assolutamente convinta che i risultati raggiunti ci avrebbero assicurato un investitore che credeva nel progetto e ci avrebbe messo a disposizione i fondi necessari alla nostra sopravvivenza.
Ed invece al momento non e’ andata così, anche perché al solito i risultati, il raggiungimento degli obiettivi, è assai di rado riconosciuto in questo paese... paese strano il nostro...
Il web è l’unico settore che nell’economia mondiale funziona, mentre nel nostro paese si continua a buttare quattrini in progetti morti in partenza..
Ma non è di questo che vi volevo parlare, torniamo a noi dunque e lasciamo perdere il sistema paese nel quale però ci troviamo a navigare e incide comunque sul nostro faticosa agire.

Bene zero investitori e allora la domanda come portare avanti un bellissimo progetto, ma che non produce 1 Eu e che comunque ha costi di mantenimento elevati...
Io francamente con W&W mi stavo reinventando professionalmente, non era mia intenzione e non rientrava nelle mie possibilità un progetto filantropico, per quanto il fine mi avesse da subito conquistato...
Da qui mesi di silenzio e pure di assenza da queste pagine…se non capisco amo stare zitta generalmente, anche se sapete che in condizioni normali ho sempre molto da dire…
Con me si sono allontanate tante colonne portanti da questa community, non le elenco, ma anche se siamo in oltre 13.000 qua sopra molte di voi sanno a chi mi sto riferendo…
Con la scomparsa di queste colonne, la community è a mio avviso molto cambiata…non ha più quel ritmo che tanto mi piaceva, è sempre un luogo di incontro e conforto per molte, ma W&W era nata con altro obiettivo, il cuore era un altro, era creare una rete di promozione al femminile, un canale attraverso il quale promuovere le nostre passioni…
Ma vero che le community sono delle creature viventi e cambiano molto a seconda di chi ci bazzica dentro…è come dare una festa, se le padrone di casa le trovi distese sul letto a dormire poi difficile che la festa riesca.
Vero però che qua non siamo a casa mia siamo sul web e quindi ci devono essere degli strumenti in atto, che permettano una tale vitalità…
Allora spesso mi sono chiesta se avessi sbagliato il prodotto…ecco non credo di averlo sbagliato, ma qualcosa manca affinchè sia il prodotto a diventare padrone di casa.
Sviluppare nuove funzionalità è però molto costoso, come dunque sostenere ulteriori investimenti?
E soprattutto cosa manca al prodotto, quali sono le funzionalità da inserire affinchè le donne possano davvero approfittare di questa rete, non solo per il solito cha cha cha tra donne, che comunque benefico e necessario, ma per poter progredire professionalmente verso quelli che sono i loro obiettivi?

Allora mi sono messa a riflettere sulle tante storie, sulle tante donne incontrate qua dentro, sulle tante capacità, professionalità che su questa rete ho incontrato…
Ho incontrato veri talenti e spesso non sufficientemente espressi, promossi, come pure donne che avevano desideri, ambizioni, ma che mancavano delle capacità, del know how per realizzarli.
Quindi a mio avviso c’è una grossa distinzione da fare sul nostro motto stampato sulla home page…PROMUOVI I TUOI TALENTI, INSEGUI I TUOI SOGNI
I talenti a mio avviso non sono aspirazioni né tanto meno ambizioni, sono competenze
Quindi prima domanda da farsi…le abbiamo? Abbiamo fatto un percorso in tal senso?
I talenti a volte sono nascosti, ma l’unico modo per portarli alla luce, presuppone un lungo periodo di studio, sperimentazione, applicazione su essi.
Solo tanto lavoro fa nascere un Sogno che sia consapevole, fattibile e abbia possibilità di successo.
Una volta scovato il talento, poi come trasformarlo in lavoro? O meglio come amiamo chiamarlo qua dentro, nel lavoro dei sogni?
Questo passaggio presuppone altre competenze, che non necessariamente dobbiamo possedere, ma sulle quali ci dobbiamo sicuramente attrezzare.
Ho visto gioielli meravigliosi realizzati qua dentro, consegnati in carta velina…
Ho visto siti di prodotti meravigliosi che non davano giustizia ai prodotti presentati anzi li svilivano e ne annullavano tutta la loro bellezza…
Ho visto donne bramose di un like sulla loro pagina facebook quando ancora non era chiaro cosa si volesse promuovere…
Come ho visto pure tante donne capaci, con grande esperienza, con un prodotto/servizio ben presentato, con una chiara strategia di promozione e strumenti adeguati ad assicurarne il successo.

Viviamo in un era comunicativa in cui i prodotti/servizi non bastano più e il modo in cui tu presenti/promuovi il prodotto/servizio che offri può fare davvero la differenza tra successo/insuccesso.
Quindi a mio avviso W&W se vuole fare un passo ulteriore nel supportare le donne vs questo percorso deve attivare degli strumenti, che offrino questo servizio/supporto.
Senza questo approfondimento a mio avviso “Promuovi i tuoi talenti, Insegui i tuoi sogni” rischia di diventare una scatola vuota, anche se compiacente e ammiccante.
Uno specchietto per attirare, convincere ad entrare a far parte della rete, ma questo non era certo il mio intento.
Quindi ok io continuo a credere che sia la strada maestra, ma per arrivarci dobbiamo lavorare e nella direzione corretta.
1. Capire quali sono i nostri reali talenti.
2. Trasformarli in prodotti/servizi.
3. Imparare a promuoverli.
4. Inserirli nel giusto canale.


W&W è nato appunto con questa ambizione, ma due anni di online mi hanno fatto capire, che ci sono servizi aggiuntivi che questa community per essere vitale ed avere un senso davvero, deve attivare e nei prossimi mesi lavoreremo su questo.
Al solito sapere cosa ne pensate molto importante…quindi siete tutte invitate a commentare e darci i vostri feedback.

88 commenti

119868

barbara gaiardoni, Faccio la pedagogista. ha scritto:

Cara Paola,
le cose che ho notato, rispetto alla mia professione/professionalità, è una forte resistenza/sfiducia dell'acquirente, nei confronti del virtuale. Funziona ancora il passaparola, il toccare con mano ciò che si va ad acquistare. L'incontro in carne ed ossa, almeno per quel che riguarda il mio settore, sembra essere la cosa che funziona di più. In tutto ciò, ci sarà, anche, una mia responsabilità. Sono comunque disposta a rimettermi in gioco. Confrontiamoci.Grazie! Barbara Gaiardoni

oltre 3 anni fa

89528

Marta Spagnoli, creativa e cucinante ha scritto:

Cara Paola, vorrei provare a darti una mia opinione... prima di tutto conoscere i risultati raggiunti è sicuramente fonte di gioia e di soddisfazioni, io trovai W&W sul sito di Abilmente e provai ad iscrivermi, trovandomi subito bene; nel corso di questo anno ho conosciuto donne incredibili, piene di vita e di energia, o di fragilità ma sempre con la voglia di risollevarsi, alcune sono diventate amiche reali, nel senso che ci si vede e ci si sente spesso e questo è un piacere!
dal punto di vista talento-sogno-lavoro ti parlo di me, e dei miei lavori... beh, che sia W&W, facebook o altri "metodi di vendita on line", io sono davvero una sega in questo genere di cose, vendo bene ai mercatini, non vendo quasi nulla tramite internet, il 100% per colpa mia, io davvero non sono capace di pubblicizzarmi. non tanto perchè non so fare delle foto decenti in cui il prodotto risalti o perchè non so parlare con la gente (anzi, è per quello che vendo ai mercatini), ma forse perchè non ci credo abbastanza... nel senso, ci sono migliaia di persone che sono più brave di me nel lavorare il mio stesso materiale ma io, nel mio piccolo, amo ciò che realizzo e cerco di farlo al meglio e obiettivamente mi rendo conto che negli anni pian piano sto migliorando in quanto a manualità, precisione e pulizia. probabilmente non ci credo abbastanza, abbastanza da promuovermi, da cercare nuovi eventi, nuovi mercatini, negozi che vendono oggetti realizzati a mano, e così via, per allargare il giro e far conoscere i miei lavori. probabilmente, come per tutto il resto delle cose che mi capitano, sto qui e aspetto, ho sempre detto di me che sono poco coraggiosa e ne sono consapevole, ma da qui a smuovermi ci passerà chissà quanto tempo. tante volte penso che potrei provare a cercare che ne so di esporre i miei lavori da qualche parte (esistono questi temporary shop che fanno tanto fico ma più o meno il senso è quello) e mi rispondo da sola: ma chissà se a qualcuno gliene frega di esporre i miei animali grassi... non credo. invece, cercando, probabilmente qualcuno lo troverei!!! io penso che dopo aver risposto ai tuoi 4 punti, bisognerebbe rispondere a un quinto quesito: crediamoci. crediamo in quello che facciamo! io dovrei crederci in generale, ma insomma questa è un'altra storia!!! :)
scusa per la lungaggine!

oltre 3 anni fa

51819

Lucia Perfetti, Arteterapia ha scritto:

Buongiorno a tutte... buongiorno a Paola, donna tenace e caparbia. Donna creativa e solidale. Donna altruista e fattiva. Bene, è vero... se c'è una festa e la padrona di casa è stesa sul letto... la festa non sarà mai festa... gli invitati non si sentiranno coccolati e ospitati nel miglior modo. Ringrazio Paola per avermi "richiamato" all'attenzione (anche se in verità non ho mai cambiato strada... non ho più scritto, è vero... ma ci sono sempre stata, in silenzio). Mi piace quando Paola scrive riguardo i talenti, i nostri talenti, spesso messi da parte perchè prese da preoccupazioni, pensieri.. e altro... è un peccato non identificarli e utilizzarli... qua dentro c'è la possibilità di esprimersi e di essere apprezzate... e di trovare colleghe di sogni. Perchè lo sappiamo, chi sogna, realizza, chi non vola... rimarrà in terra ad osservare le stelle!! Buona giornata a tutte le Stelle e grazie Paola per lo stimolo!

oltre 3 anni fa

37474

Mònica Pèrez ha scritto:

Ciao a tutte!
Sono dispiaciuta nel leggere queste riflessioni, ma anche molto fiera di chi ne è portavoce. Ho iniziato ad interagire in questa comunity con entusiasmo e fede in un futuro dove le donne si fanno finalmente responsabili dei propri talenti, perché sì, per me avere un talento e nasconderlo dietro la famiglia o ancora peggio dietro a lavoretti scadenti per tirare aventi rassegnate e “sacrificate” è solo un atto di codardia... Siamo immerse in un “patriarcato” dove gli uomini GUADAGNANO grazie ai propri talenti e le donne i talenti gli nascondono un po' per paura di non essere all'altezza, un po' per comodità : dobbiamo essere “brave bambine”, aderire ai nostri doveri con docilità...così tutto va bene e con un po' di fortuna alla fine della giornata ci danno un piatto caldo ( ovviamente lo dobbiamo cucinare prima...). Beh, non siamo bambine, siamo DONNE. Non siamo uguali agli uomini, siamo diverse! Mentre loro competono, noi dovremmo collaborare. Là dove solo noi, donne, possiamo generare vita, loro dovrebbero sostenere economicamente. Là dove si forma una famiglia e si riesce a farla crescere insieme, tutti devono collaborare e unificare i ruoli, con pazienza, senza approfittare per lasciare indietro nessun@...Vi do una notizia, uomini e donne siamo interdipendenti, abbiamo bisogno l'uno dell'altra e viceversa, ma noi donne stiamo diventando consapevoli di questo mentre loro ancora no. Ci sarebbe tanto da dire, ma volevo solo dare una cornice a quello che dirò a continuazione. Non ho perso interesse in questa comunity, forse non ho capito alcune cose, mi dispiace e faccio un “mea culpa”, perciò vorrei lanciare una proposta per aiutare a dare una svolta positiva. Personalmente, credo che sarebbe bello creare qualche evento dove poter incontrarci e dare anche un corpo”fisico” alla comunity, esplorando i nostri talenti in vivo e in diretta. Il problema fondamentale sono sempre i soldi, i tempi sono quelli che sono e per fare una cosa del genere bisogna che ci sia un guadagno, è giusto così. Non ho idea di come si possa organizzare ne in quali modalità, ma visto che siamo donne, possiamo provare a collaborare...Forse è solo un'altra delle mie idee deliranti, anch'io ne ho tante... Un caro saluto a tutte!

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

Grazie Monica...sto appunto lavorando in tal senso...
voglio creare incontri di orientamento e coaching...perchè necessari per molte
servizi di supporto a sviluppo prodotti e branding
e un canale offline di eventi volti a promuovere servizi e prodotti

oltre 3 anni fa

64906

Francesca Tofani, imprenditrice ha scritto:

Salve a tutte. Sono entrata in W&W praticamente dall'inizio. le "anziane withine" lo sanno , ma molte di voi no. Conosco Paola praticamente da una vita , abitiamo addirittura nella stessa strada, ma non ci siamo frequentate per moltissimi anni. Incorai Alessandra, la sorella di Paola, che mi invito ad iscrivermi e incuriosita dalla cosa lo feci subito. Ho trovato fin dall inizio la sua idea fantastica anche se non sono una creativa e non faccio un lavoro per cui necessito di promuovermi, ma stare in W&W mi è sempre piaciuto molto sopratutto per le chiacchere in bacheca e perchè mi ha dato la possibilità di incontrare personalmente delle splendide donne.Anch'io sono meno presente rispetto a prima , ma una capatina giornaliera la faccio sempre, non riesco a stare senza. W&W è cambiato molto è vero, ma non penso sia dovuto soltanto "alla padrona di casa stesa sul letto". Una cosa che mi ha sempre diciamo infastidito è che molte iscritte arrivano, aprono la propria "attività" e poi non si vedono più. Son lì che aspettano di essere contatte. Personalmente ritengo che debbano buttarsi, non ci si pruomuove stando ad aspettare che siano gli altri a cercarti, devono essere presenti, farsi vedere. Non so con che funzionalità W&W possa aiutarle in questo, sicuramente suggerimenti da withine più idonee di me arrivarrano. Un abbraccio a tutte e spero di vedervi numerose in bacheca.
un abbraccio splendide Donne.

oltre 3 anni fa

37474

Mònica Pèrez ha scritto:

Geniale, mi terrò informata e senz'altro mi rendo disponibile a partecipare. Ho una attività nata da un sogno e dalla passione che prende vita e forza piano piano. Le mie giornate sono piene di ripensamenti, idee nuove, paure, coraggio, delusioni, soddisfazioni, e studio, tanto studio.... Come tante trovo i muri della diffidenza, e come diceva Barbara Gaiardoni le persone arrivano ai miei corsi più per passaparola o conoscenza. Eppure il mondo è così grande che a volte non capisco... anch'io mi rimetto in gioco insieme a voi. Grazie!

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

ma qua lo dico e lo giuro :-) se le solite Signore del web italiano copiano anche questa, visto che mai hanno idee e tutte quelle che copiano ovviamente falliscono...visto chi non ha idee ha gambe corte...
Sta volta le cito in giudizio perchè fare loro consulenza e agratis mi sono rotta!!!
per fortuna sono permalose e ne è rimasta solo una qua dentro di vedetta ah ah ah.......

oltre 3 anni fa

90665

rita madonna, comunicazione visiva ha scritto:

Ciao ragazze, anche io sono una "vecchia" iscritta e purtroppo per le stesse cose che rivedo in altre di voi non sono potuta essere tanto presente, però ho sempre riconosciuto e riconosco in W&W un grandissimo potenziale che mi ha dato la possibilità di incontrare e far incontrare donne straordinarie, e in qualche occasione anche di poter sviluppare qualche progetto importante. Purtroppo riconosco anche la diffidenza e la difficoltà delle vendite e promozioni online ma bisogna anche ammettere che il periodo è quello che è anche nel mondo "reale"! Secondo me una delle cose più belle e da rifare sicuramente, ma in un'ottica quasi di business networking, è stato il té in centro a Firenze; se lo rifissiamo con un'idea più di fattiva collaborazione che di quattro chiacchiere con le amiche forse si riesce a fare un "servizio" molto interessante e potrebbe diventare un appuntamento fisso. Comunque forza e coraggio che siamo troppo forti!!!

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

Rita lo rifacciamo di sicuro anche perchè sto attrezzando uno spazio fisso allo scopo :-)))
Avremo la ns casa W&W su Firenze!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E se altre in altre città vorranno crearla mi contattino pure

oltre 3 anni fa

1630

laura rovida ha scritto:

Ciao Paola,innanzi tutto brava x metterti sempre alla prova e la capacità critica di autoanalisi del proprio progetto è una dote rara e fondamentale! per migliorare ed andare avanti.
Devo dire che era molto tempo che non aprivo più withandwithin, per i motivi che tu stessa hai scritto nell'articolo, non lo trovavo più rispondente al mio modo di essere.
Sono d'accordo che un punto d'incontro fisso...fisico e non virtuale possa favorire la creazione di legami ed eventuali collaborazioni concrete e produttive. Questo sicuramente è un'ottima idea!
Poi...per quanto riguarda la promozione di miei prodotti...ha funzionato in parte per un periodo limitato di tempo...quando la piattaforma era frequentata da un certo tipo di "donna" sognatrice si, ma anche concreta e con i "piedi ben piantati per terra". Alle volte tra le donne credo si possa creare confusione...un lavoro è un lavoro....per quanto sia la passione ad animarlo...rimane sempre un lavoro! e un hobby un'altra cosa! Per quanto tutto quello che scrivo sul mio sito e anche via via nei post che ho pubblicato in questi due anni su w&w corrisponde 100% a vertità...voglio dire che viene dal cuore...il mio fine, nell' aderire al w&w, è sempre stato quello di promuovere il mio lavoro e la mia professionalità (x la quale ho studiato e fatto molti sacrifici per vari anni) e in alcuni casi mi sono ritrovata ( sicuramente anche per colpa mia...eccessiva delicatezza o desiderio di non offendere) in situazioni spiacevoli di estrema confusione...che mi hanno fatto perdere un po' di tempo e storcere un pochino la bocca...
Che altro dire? sono sicura che dopo tutti gli sforzi e anche gli ottimi risultati innegabili raggiunti, riuscirai Paola a "virare" e far ritrovare lo spirito originario al tuo progetto.
Come ho aderito con entusiasmo quando mi avete invitato ad entrare la prima volta, lo farò ancora quando ce ne sarà l'occasione.
un caro saluto a tutte
Laura

oltre 3 anni fa

106160

elena regina, interior designer ha scritto:

Cara Paola se mi permetti io voglio dire a moltissime donne CREDETE di più nelle vostre potenzialità .Tu come ben sai ho creato un grande gruppo crochet e come hai scritto sopra molte di noi sanno creare delle cose fantastiche ma non sanno promuoverle .A queste donne ripeto e non finirò mai di farlo studiate ,sperimentate ,mettete in rete quello che fate perché forse molte di voi non si rendono conto di tutto quello che una grande macchina come W&W e i social in generale posso dare .Purtroppo in rete sempre di più vedo paura di esporre ,di far conoscere e di conoscersi .Questo è l'atteggiamento più sbagliato ,dietro questo strumento ognuno di noi può trovare un lavoro me sempre di più le persone si ostinano a cercarlo fuori con pochi risultati .Nel mio caso la rete mi ha dato tanto ,in pochi anni ho costruito un gruppo di 4200 membri e credetemi la lista per entrare è molto lunga ,ho aperto con il mio compagno un attività di vendita filati solo online che va alla grande e ora sono attivi in Italia 12 punti d'incontro Crochetlab dove le donne che frequentano il gruppo ma anche tante amiche che non sono in rete si trovano per lavorare assieme a maglia e uncinetto .Tutto questo grazie a questo splendido strumento che abbiamo in mano e credetemi sono partita da zero solo con tanta tantissima voglia di creare con il cuore come hai fatto tu cara Paola .Mi auguro veramente di cuore che questo tuo progetto possa crescere sempre di più ma sopratutto mi auguro che molte donne che non credono in loro e in quello che creano possano trovare la giusta strada .Un grande abbraccio a tutte ElenaRegina

oltre 3 anni fa

112051

Cris B., Funambola del lavoro! ha scritto:

Cara Paola, anzitutto ti devo dire GRAZIE.Anzi, tanti GRAZIE.Grazie perchè è stato attraverso W&W che sono riuscita a mettere a fuoco ciò che ho sempre voluto fare: scrivere.Se non avessi avuto l'incoraggiamento di tante iscritte, alcune delle quali con il tempo sono diventate preziose amiche, non avrei mai inseguito il mio sogno.Sogno che ora, grazie appunto ai riscontri, ai consigli e anche alle critiche (servono anche quelle) di tante withine sto mettendo nero su bianco ciò che è sempre stato un sogno e che spero presto, pubblicherò.
Ciò che hai scritto è il classico sasso nello stagno e credo stia smuovendo il problema principale che ho potuto notare qui su W&W: la staticità.Per come la vedo io credo si debba dare un' "aggiustata" e seguendo i punti che indichi ho provato a mettere a fuoco qualche idea concreta che possa supportare e creare meno dispersività.Prima di tutto una riorganizzazione dei gruppi, questo affinchè si possa sviluppare una giusta promozione del contenuto stesso. Sarebbe utile insomma trovare chiaramente i supporti direzionali (gruppi a tema, quindi) magari anche per aree tematiche, te la butto lì...
Gracias, Cris B.

oltre 3 anni fa

4340

fioly bocca ha scritto:

secondo me la cosa interessante di questo progetto, direi il fulcro, è proprio questa idea di tradurre i talenti e i sogni in qualche cosa di concreto. è questa la cosa che mi ha attratto inizialmente, me e la mia difficltà nello scoprire il mio talento (ne avrò uno?) e il modo di renderlo qualcosa di reale, che mi permetta di lavorare con passione e non solo per sopravvivere.
io continuerei a lavorare su questo punto, instancabilmente, cercando sempre più modi per coinvolgere e creare sinergie.
aiutare le donne a capirsi e a mettersi in gioco. lavorare sull'autostima.
la teoria è bella, peraltro già condivisa, la pratica tutt'altra cosa.
credo che importante sia uno "zoccolo duro", un nucleo pulsante di donne che lavorino al progetto. e che possano servire molto brain storming, contest, persino un progetto di croundfounding... e tutto ciò che aiuti il confronto e la crescita del gruppo.
io credo che comunue, fin qui, di strada ne sia stata fatta parecchia.
e allora daje!

oltre 3 anni fa

117633

valentine work in progress, cercando me stessa ha scritto:

Ciao a tutte.
Sono lieta che si sia dato corpo a questo aspetto spinoso .
E' passato quasi un anno dalla mia adesione a questo sito e ne ricordo a pieno l'entusiasmo e il trasporto a 360gradi ,dovuto sicuramente in parte alla novità,dalle colonne portanti, ma anche dai presupposti da cui partiva il progetto with, oltre alla positività che fluiva da questi spazi.
Riflettendo su questo "vuoto" ( che mi viene da associare a un filo spezzato ), ho notato principalmente venir gradualmente a mancare questo: una graduale e crescente arrendevolezza da parte degli utenti.
Ponendo il caso che ci possa essere diffidenza (come alcune di voi hanno avvertito in questi spazi )verso alcuni tipi di servizio ( anche se personalmente io l'ho vissuta del tutto al contrario abbracciando le varie opzioni /opportunità che within offre ) , personalmente parlando ho respirato qualcosa di diverso. Piuttosto una resa generale e un "non guardarsi attorno", "Non ascolto" . Credo che questo sia il presupposto che è venuto a mancare. Come un offerta lanciata a catena da più parti e un'attenzione a mancare dall'altra parte.
E in questo, Paola, non vi può essere alcuna tua responsabilità.
Mi piace molto l'idea di Cris, e bellissima l'iniziativa del "live" ( eventualmente dislocata in vari centri ).
Se dovessi proporre alcune idee , mi verrebbe in mente da subito il cambio di design , non tanto per mio uso (visto che mi è caro, da buona "abitudinaria", diciamo così, l'impronta with original) ma per trasmettere un messaggio in linea con uno "stacco" dalla discontinuità di cui abbiamo parlato, oltre che per un "attirare l'attenzione" che se potrebbe far storcere il naso ai più affezzonati (parlo per me ), potrebbe portare tra le altre cose nuova energia, un nuovo sprint...un cominciare da zero.
Per il resto ribadisco come dagli inizi che i mezzi offerti siano tanti e tutti da "recuperare", insomma..anche io sarei più che felice di respirare ancora quell'aria davvero speciale, totalmente coinvolgente, che ho trovato qui su with

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

cara Valentina non credo davvero che la forma faccia la differenza e un vuoto non lo si riempie certo con questo...io credo invece nell'aggiungere a W&W dei progetti/servizi reali che possano dare alle utenti valore aggiunto...e vi ripeto che sto lavorando su questo.
Comunque io sono una visiva ambiziosa come ben sapete qua dentro e ridisegnare W&W era già tra i miei programmi, tanto è vero che LA PIU' GRANDE WEB DESIGNER DEL MONDO aveva accettato la mia offerta di ridisegnare il sito e sappi che non è facile farsi dare l'ok da certe personalità...non perchè i grandi abbiano la puzza sotto il naso ma semplicemente perchè sono molto occupati...insomma stavamo per partire, mentre il logo era già ridisegnato, poi la mancanza di risorse mi ha costretta a mettere tutto in stand by...
Vi dirò anche questa...Vale sai quanto costa il redesign di W&W fatto a certi livelli??? 25.000 Eu
E' facile dare indicazioni sul fare...più difficile realizzare le cose.
Quindi partiremo dai contenuti e poi don't worry se il cielo mi assisterà :-) arriveremo pure alla forma

oltre 3 anni fa

117633

valentine work in progress, cercando me stessa ha scritto:

Tanto meglio per il mio design rosa ;)

oltre 3 anni fa

2702

Daniela Capaldo ha scritto:

Forse anche il web è già saturo di venditori/prestatori di prodotti/servizi, lo vedo anche nel mio piccolo blog, io non vendo e non offro nulla, cerco di rendere dei servizi gratuitamente, ma nonostante questo non vengo notata da nessuno, ma proprio nessuno. Paola ha ragione quando dice che prima di tutto ci vogliono le competenze e dedicarsi ad esse, penso che il mio limite sia proprio questo, non avere competenze limita il mettersi in mostra. Condivido la sua idea di fare corsi ecc., bisogna infatti imparare a pubblicizzarsi meglio, ad esempio.Poi secondo me sulla home della comunity bisognerebbe creare le "rubriche" presenti, magari collegati ai gruppi esistenti, trovare un gruppo è più difficile che cliccare sulla rubrica "Libri" o "Handmade" ecc. Cmq Paola hai fatto un ottimo lavoro, magari l'investitore arriva quando meno te lo aspetti

oltre 3 anni fa

73432

Franca Gallo, Imprenditrice e-commerce ha scritto:

Mi sono iscritta un anno fa incuriosita da questo nuovo portale al femminile. Devo dare ragione a Francesca Tofani che ha scritto molte arrivano pubblicizzano la loro attività e poi spariscono, io sono una di quelle che aspetto che mi contattino, non sono brava a pubblicizzarmi, non riesco a dialogare su una tastiera, scrivo giusto l’essenziale e poi ho paura ad essere troppo presente a sponsorizzare troppo la mia attività, non vorrei che le persone dicessero quanto rompe questa abbiamo capito che fa questo che vende quel altro ecc. Se invece vedo interesse e contatti allora so che posso parlare perché c’è un reale interesse.

oltre 3 anni fa

112634

marina ferrari, finalmente libera di essere ha scritto:

Come sempre Paola riesce a smuovere anche i macigni..... Piano piano si torna a scrivere, a proporre a discutere, anche a mettersi In crisi, insomma tutti i commenti letti finora esprimono una vitalità' che nel tempo forse era rimasta tra le righe per non dire messa da parte. Io vorrei che W.W. fosse un luogo dove si chiacchiera (bacheca) ma sopratutto dove si trovano competenze, professionalità' e strumenti per crescere professionalmente, per passare dal sogno , dall'hobby a un'attività' lavorativa di qualsiasi natura essa sia. Insomma vorrei che la mia amica che fa splendide collane scultura trovasse qui, anche a pagamento uno staff di donne professionalmente al top che la supportino nel tentativo di farne un marchio di successo.... E' un sogno? Io penso di no, Ovviamente adoro W.W. Anche per le chiacchiere in bacheca, mi piace leggervi tutte quante, alcune mi sembra di conoscerle, e' un pinterest di un mondo femminile ora per non so quale motivo diventato un po' ristretto ... ma sempre interessante! E se devo essere sincera fino in fondo a me piaceva tanto anche l' idea dei fiocchetti.... Ma forse sono fuori moda, cresciuta in modo un po' hippy.... due parole sui gruppi. credo che siano molto importanti, ma aprire un gruppo che mi sembra interessante e trovarlo fermo ai post di un anno fa e' una delusione ..... Insomma

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

@franca, ecco anche il timore a promuoversi credo sia un'atteggiamento da abbandonare, perchè portare avanti ciò che uno fa e in cui crede mica è una vergogna...
a mio avviso però dietro questo pudore spesso si nascondono insicurezze
il mio prodotto/servizio merita tanta attenzione?
o peggio...io merito tale affermazione?
non sempre, ma spesso accade anche questo...
almeno io l'ho provato e specie se promuovevo qualcosa in cui non credevo abbastanza
Poi ovvio il tartassamento a banner/spam non funziona, ma questa è una questione di corretto mkt non di timidezza e tanto meno riguardo vs il ns potenziale cliente

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

per quanto riguarda i gruppi...e lo dico per la centesima volta...voi li create voi ne siete responsabili, del successo dell'insuccesso...
ma anche su questo ho delle idee...ne creeremo a marchio W&W sui quali allora saremo in grado di garantire qualità dei contenuti, dei feedback e continuità

oltre 3 anni fa

73432

Franca Gallo, Imprenditrice e-commerce ha scritto:

@paola, hai ragione, forse la mia è più insicurezza che altro, devo avere più coraggio nel promuovere la mia attività. Cercherò di rimediare ed essere più positiva.

oltre 3 anni fa

118591

Valentina Loche, Scheggia Impazzita ha scritto:

Ciao a tutte, io sono Valentina e sono una ex dipendente da W&W. (m'immagino un coro "Ciaaaaao Valentinaaaaaaa"). Dove andare? Bella domanda! Dove andare non lo so, però vedo che Paola ha le idee chiare su ciò che forse manca, sul passaggio dal talento al sogno e sul tassello mancante. W&W mi ha fatto tantissima compagnia per mesi e mesi, mi ha dato stimoli, mi ha fatto fare tante scoperte soprattutto su me stessa e sul rapporto con gli altri. Mi ha incoraggiato a scrivere e mi ha fatto capire che la mia passione è quella di comunicare. Cose che in 35 anni non ho mai nemmeno immaginato. Ho iniziato a scrivere rispondendo alle domande e alle indicazioni di alcuni gruppi, continuo a farlo tuttora in un file e ogni tanto faccio capolino su W&W con qualche frase volante. Mi manca scrivere, commentare. Mi mancano i feed back, i commenti, gli stimoli, le discussioni, il confronto. Non ho soluzioni, non ho proposte, ho solo pensieri. Credo che tutti e tutto ogni tanto abbiano bisogno di una pausa, di uno stacco per poi ricominciare con grinta. Forse la pausa di W&W è finita, forse W&W sta per uscire dal letargo, forse W&W va verso la rinascita. Non so in che modo, so solo che dipende anche da noi. E' possibile cambiare, me la insegnato proprio W&W, e questo cambiamento dipende da tutte noi. Forse il come avverrà in modo naturale, forse ci guideremo a vicenda, forse avverrà con calma prendendosi il tempo che occorre. I cambiamenti che avvengono in poco tempo ritengo siano cambiamenti che non durano nel tempo. Quinsi ragazze, questo è l'inizio. Finisce il letargo, ma la fine è sempre l'inizio di qualcos'altro. E allora viaaaa.. che questo nuovo inizio ci siaaaaaaaaa!!! Un abbraccio a tutte, un grazie a tutte per avermi letto, commentato, piaciato, contattato. Un grazie a Paola per aver scoperto il mio talento e non solo :-)

oltre 3 anni fa

Mat4

ornella mariotti ha scritto:

Paola, non pensavo di intervenire nella discussione: poi le parole di Valentina (Loche) mi hanno ricordato il tempo della mia scoperta di WW , tu mi hai "richiamato all'ordine"e ora provo a raccontare la mia esperienza: Premesso che non sono una "creativa" (dopo anni di lavoro dipendente attualmente collaboro alla gestione di un [modesto] agriturismo di cui non sono proprietaria ne titolare, quindi non ho titolo per parlare a livello professionale)....Ho incontrato donne ammirevoli....che ancora ringrazio x la positività che mi hanno trasmesso.....che probabilmente mi ha aiutato ad affrontare meglio problemi pratici ed economici...Poi, le "colonne portanti" si sono eclissate, forse perché impegnate in altre cose, visto che erano gli elementi più vivaci...oppure??? Ma come giustamente dice Paola l'obbiettivo di WW non era solo lo scambio umano ed emotivo.....ma il promuoversi professionalmente. Una "fase" è terminata.....un'altra ancora deve decollare...forse è per questo che questo posto attualmente è "un po' spentino" per usare le parole della Paola....come dice Francesca "sicuramente suggerimenti da w. più idonee di me arriveranno" io mi associo...un abbraccione

oltre 3 anni fa

117920

Stefania Annadora Martone, Coach e formatrice ha scritto:

Quanto tempo è passato….era autunno quando mi sono iscritta! Rientravo al lavoro dopo la nascita del secondo nanetto Mattia e avevo una voglia contagiosa di condividere con le donne “il casino” che si stava muovendo nella mia vita come donna, madre, moglie, figlia, amica ecc … insomma stava iniziando un ciclo della mia vita, lo capivo e volevo condividerne le gioie e le difficoltà per sentirmi più forte e meno sola.
Ho incontrato e conosciuto davvero tante donne ognuna con la sua storia e davvero molte hanno smosso qualcosa, lasciato un segno, insegnato un modo….questo per me significa che W&W è davvero uno strumento eccezionale.
Le emozioni portate qui dentro sono state e saranno sempre forti e coinvolgenti per tutte le donne, l’ambiente femminile e protetto genera quell’accoglienza tipica che ti fa sentire al sicuro…..ma W&W non è solo questo posto ovattato dove sentirsi comprese.
W&W è uno strumento potente di promozione, di costruzione di possibilità, di condivisione di sapere.
Dal mio punto di vista e dal mio modello professionale, c’è una distinzione tra SOGNO E VISIONE.
Il SOGNO è un desiderio che non implica un’azione, tutti sognano … sognare è quasi facile, è piacevole. La VISIONE invece è il sogno in azione che richiede lo sguardo al futuro, l’impegno verso ciò che vogliamo e l’assunzione dei costi che ne deriveranno. Ecco, io dico che talvolta le donne si fermano al sogno … aspettando che si realizzi, ma questo non accade per volontà divina ma solo e solamente quando ci sentiamo convinte di ciò che vogliamo, coinvolte in ciò che facciamo, agiamo il nostro “sogno”. Il post di Paola mi fa capire che W&W ci metterà a disposizione proprio queste possibilità per passare dal sogno alla visione. La via maestra tracciata nei 4 punti che ha scritto saranno un aiuto concreto per tutte le donne che hanno un sogno e hanno la consapevolezza di aver bisogno di aiuto/supporto/servizio per poterlo trasformare in una realtà, e ne sono felice, perché la verità è che fuori nel mondo reale si sprecano parole sul ruolo delle donne nel lavoro ma poi di servizi concreti ce ne sono pochi.
Chi mi conosce lo sa, la mia spinta all’azione è sempre molto forte. Non abbiamo più scuse, scriviamo il nostro sogno, guardiamo al futuro, definiamo il nostro impegno, contiamo tutti i costi che saranno necessari, da quelli economici per investire su di noi a quelli emotivi per crescere, e facciamoci trovare pronte appena W&W ci metterà a disposizione questi servizi per studiare, crescere, lavorare, sperimentare e rendere visione il nostro sogno.
Dal canto mio, mi manca molto la condivisione di un tempo e la volontà al confronto ma come dice la mia amica scheggia impazzita forse è l’inizio di un nuovo ciclo dove ciascuna ritroverà un suo nuovo spazio e una nuova spinta.
Grazie a tutte coloro che hanno scritto un commento perché mi hanno spinto alla riflessione e a mettermi in gioco raccontando ciò che penso.

oltre 3 anni fa

117920

Stefania Annadora Martone, Coach e formatrice ha scritto:

Son stata lunga...sorry! :-)

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

@Stefi al solito SEI UN MITO!

oltre 3 anni fa

112634

marina ferrari, finalmente libera di essere ha scritto:

Per quel che riguarda i gruppi nel mio post volevo evidenziare la delusione che mi prende quando trovo n gruppo dal titolo interessante ma fermo da mesi, so bene che la responsabilità' e' di chi lo ha creato ma sarebbe il caso di "archiviare" i gruppi non più attivi per latitanza di chi li ha creati...

oltre 3 anni fa

119808

Silvia Pedri, writer and consultant ha scritto:

ogni cosa ha i suoi cicli vitali. ogni persona il suo percorso. effettivamente si notava un calo di tensione su questo straordinario social sperimentale.
sembrava (e forse è proprio così) che le persone si iscrivessero ma non partecipassero mai a nulla e scomparissero, facendo numero puramente teorico. i gruppi avevano e hanno una risposta scarsissima, anche nei rari casi in cui non erano abbandonati dall'amministratore. non sapevo se ww era più un deserto o una piazzetta di provincia, dove scambiare un saluto o due chiacchiere.

ogni cosa bisogna amarla molto perché cresca. e coltivarla. la fatica a volte è tanta.

se si vuole riprendere possesso di questo nostro strumento collettivo in cui ognuna può offrire il meglio di sé, bisogna amarlo, dargli possibilità, nutrirlo con intelligenza e rispetto, in ogni sua area...

ricordiamo la verità che sono le donne a muovere il mondo, a prendere decisioni a guidare, e nutrire, in qualsiasi modo, visibile o invisibile, le persone intorno a loro. loro partoriscono il mondo!
loro sono idealiste e concrete. il cambiamento viene da qui. le opportunità vengono da qui.
loro sono creative e costruttive, conoscono il potere della Terra e dell'Alleanza.
un network di sole donne può essere una fucina creativa, un laboratorio di crescita eccezionale.
la donna è, per biologia, più vasta e integrata dell'uomo... ha risorse infinitamente maggiori.
il potere lo abbiamo Noi. usiamolo!

a me ww è servito molto. per conoscere il mondo, imparare da tante donne, imparare a muovermi, prendere batoste anche (non tutte le donne sono oneste ;)
la promozione di sé ha tanti aspetti e procede per vie insospettabili a volte. basta mettersi in gioco...
offrire stimoli e proposte di qualità.
chi ha bisogno di noi ci cercherà.

sempre graditi consigli di marketing, comunicazione, strategie, anche a livello internazionale.
sempre gradita una ottimizzazione della chiarezza, ordine comunicazione funzionanlità all'interno del social.

e poi sta a noi: condivisione e trasparenza!

oltre 3 anni fa

115196

Alice Carubbi , Psicoterapeuta Firenze-Prato ha scritto:

ho letto solo qualche riga qua e là, perchè avete scritto tanto, ma stasera prenderò un po' di tempo per leggere bene..mi ha colpito però una frase di Silvia, qui sopra ''ogni cosa bisogna amarla molto perché cresca. e coltivarla. la fatica a volte è tanta''.. ecco, questo è il punto.. la fatica.. credo che un luogo ''virtuale'' come questo debba reggersi sulla piacevolezza. io personalmente ho rallentato quando mi è diventata una fatica. Poi continuo di tanto in tanto per affezione, per rimanere aggiornata sulle storie delle donne che mi sono diventate care.. ma la vita vera dovrebbe andare avanti. E' la vita vera la vera pianta da coltivare anche con fatica, talvolta. io vedo questo come un luogo di opportunità, stimolo, scambio, incontro. DA qui possono nascere storie nuove di vita vera da coltivare con gioia e fatica. E ciò non toglie che per qualcuno, come Paola, ma non solo, o non esclusivamente, questo possa rappresentare un luogo di vita vera, ossia da coltivare con fiducia e fatica perchè ti fa mangiare, ti da soddisfazione, offre una qualche possibilità di relazione nei momenti bui che tutti attraversiamo, ecc.. Lo vedo come un semenzaio io wew.. una sorta di clinica per l'inseminazione artificiale, ovvero, laddove si vive sempre di più in un mondo sterile (di idee, di rapporti, di possibilità), ecco che esiste un luogo dove l'incontro fecondo può avvenire. Poi il figlio verrà partorito nel mondo, perchè è lì che la vita deve svolgersi..

oltre 3 anni fa

51744

Marilena Pelli, trasformo le idee in oggetti ha scritto:

Quando ho conosciuto W&W ed ho letto le prime due righe … W&W è un grande canale, una grande rete di promozione al femminile, dove inserire competenze e passioni affinchè non vadano disperse e al tempo stesso diventino occasione di reddito ... ho pensato esattamente quello che ha scritto @Marina Ferrari: "vorrei che la mia amica che fa splendide collane scultura trovasse qui, anche a pagamento uno staff di donne professionalmente al top che la supportino nel tentativo di farne un marchio di successo"... (io toglierei l’anche e lascerei solo a pagamento, anche se in altre forme che non sempre sono denaro!)
In realtà W&W è stato per me quello che scrive @Valentina Loche: "mi ha dato stimoli, mi ha fatto fare tante scoperte soprattutto su me stessa e sul rapporto con gli altri "… meraviglioso SENZA DUBBIO… ma come scrive @Paola Rovida "Alle volte tra le donne credo si possa creare confusione...un lavoro è un lavoro....per quanto sia la passione ad animarlo...rimane sempre un lavoro! e un hobby un'altra cosa!"
Il risultato insomma non era quello che molte si aspettavano e non potevamo far altro che cercare un altra strada individuale per ottenerlo!
E verissimo quello che dici @Paola Innocenti ..." E' facile dare indicazioni sul fare...più difficile realizzare le cose"
Per questo mi limito a dire quello di cui avrei bisogno per vedere se possiamo riuscire a realizzare la tua/nostra VISIONE nel senso scritto da @Stefania Annadora Martone: "La VISIONE invece è il sogno in azione che richiede lo sguardo al futuro, l’impegno verso ciò che vogliamo e l’assunzione dei costi che ne deriveranno "

Quindi giustissimo chiedersi TUTTE : le competenze per realizzare i nostri talenti…le abbiamo? Abbiamo fatto un percorso in tal senso?
Una volta scovato il talento, poi come trasformarlo in lavoro? O meglio come amiamo chiamarlo qua dentro, nel lavoro dei sogni?
Ecco la domanda è: le donne di W&W sono in grado insieme di … "Capire quali sono i reali talenti delle persone iscritte, di trasformarli in prodotti/servizi, di Imparare a promuoverli e di Inserirli nel giusto canale?"
E tu Paola, sei l’unica che può darsi la risposta e guidare W&W in questa direzione!

oltre 3 anni fa

54548

Franca Scuzzarella, Personal Coach ha scritto:

Anche io come alcune di voi, ho frequentato WW per un certo periodo e poi me ne sono allontanata. Le motivazioni possono essere diverse, discutibili e non, ma la sostanza è che da molto tempo non sono presente se non per fugaci apparizioni per leggere di qualcuno che mi ha lasciato dei messaggi.
Dire che non mi fosse dispiaciuto? Direi una bugia..

Ma concordo con chi dice, Paola in primis, che questo non può essere solo un luogo di chiacchiere frivole tra donne (come invece spesso e solo è stato utilizzato) .. per essere un social di qualità dovrebbe essere qualcosa di molto di più.. Dovrebbe essere luogo dove le persone si scambiano "competenze" e prodotti/servizi e bisogna capire cosa si intende per "competenza", qualunque sia il campo di applicazione.
Chi la valuta la competenza? Chi se ne può fare garante?
E' competente chi ne sa molto di qualcosa. E la competenza ha un prezzo: prezzo in energia per acquisirla, in denaro speso per acquisirla, in tempo speso per acquisirla.
Questo può ritornare ad essere uno strumento per metterla a disposizione, se è accettata ed accolta.

oltre 3 anni fa

Mat8

donnina fontebasso, decoratrice di vasi per piante ha scritto:

mah...io vi dirò che sono entrata a settembre dopo aver visto un articolo di giornale che ne parlava molto bene. Da profana del web ho cominciato ad applicarmi, sono riuscita a fare le foto dei miei vasi e a creare la mia vetrina, ma sono anche andata in cerca di qualcosa da acquistare o barattare. Poi sono entrata in alcuni gruppi e ho cominciato ad apprezzare anche il blog. ogni tanto commento qualcosa....o posto qualche foto....insomma è diventata una bella abitudine e mi sono affezionata a tutte queste amiche virtuali. Però non dimentichiamoci che il mio intento principale era quello di potermi creare un guadagno finalmente derivante da ciò che mi piace fare!!!! la mia domanda è....LE NOSTRE CREAZIONI NON DOVREBBERO ESSERE VISIBILI A TUTTI? Ad esempio Giulia Biz, che una volta era molto presente, crea dei bellissimi gioielli economici ed eleganti! ma non so quante di noi li abbiamo acquistati....Ecco secondo me dovrebbero visionarci gli altri!

oltre 3 anni fa

120316

Aurora Finiguerra ha scritto:

Ciao a tutte, sono entrata in W&W quasi dall'inizio. Purtroppo il poco tempo per seguire gruppi e discussioni non mi ha dfatto essere molto presente.
Non sono riuscita a promuovere il mio hobby - causa tempo - ma credo che se lo avessi voluto veramente avrei potuto raggiungere buoni risultati.

Vista la buona atmosfera che si respira qui ho aperto due gruppi per raccolte solidali, uno lo scorso anno e uno quest'anno: risultati ottimi!! Molte si sono iscritte al gruppo e alcune hanno partecipato con entusiasmo all'iniziativa che ho proposto.
Grazie a Stefanie, Roberta, Donnina, Giovanna, Adriana, Daniela, la mia idea si è concretizzata e la prossima settimana il mio "mercatino" solidale potrà partire.

E' vero che ci vorrebbe più concretezza in W&W, ma senza l'entusiasmo,la tenacia e l'ottimismo anche con il miglior mezzo a disposizione non si va da nessuna parte.

oltre 3 anni fa

19980

Valeria Guglielmino, cerco ed esploro ha scritto:

Cara Paola, che risponderti, molto è già stato detto... internet ha tanti spunti e potenzialità. W&W l'ho usato intensamente per un annetto... ma poi... Staticità, messaggi di autopromozione martellanti, gruppi duplicati o lasciati a se stessi... Ho provato a rientrare, in un momento particolare per me, ma mi sono sentita attaccata da alcune nuove entry con giudizi non richiesti. Ed adesso curioso ogni tanto le nuove proposte nelle aree, la bacheca è uno svago.
Ma grazie a W&W ho fatto conoscenze virtuali importanti. Donne che seguo e che mi danno tanto. Ho visto donne scovare il loro talento ed investirci. Ed ho visto anche provare delle strade e rendersi conto che non erano quelle giuste per sè. E' questa la potenzialità del network a mio parere.
Ed è anche aiutare con feedback, condivisioni, passaparola.
Voto per gli incontri live, voto per una supervisione dei gruppi ed una riduzione degli stessi, e voto anche per un riconoscimento "economico" (anche in fiocchetti dai) di quanto si fa e di quando si ottiene qualcosa che sia anche solo informazione o feedback. Perchè il tempo e l'energia spesa dovrebbero avere un fine che ci fa stare bene altrimenti non sono spesi bene.
Ciao, Valeria

oltre 3 anni fa

113762

Carmen Virardi ha scritto:

Leggo oggi questo tuo articolo e mi accingo subito a risponderti perché anche io sono tra le "vecchie iscritte", forse non proprio come Francesca...... Io mi sono subito innamorata di questo social perché mi ha dato la sensazione di ritrovarmi "tra amiche". Io devo ammettere che, anche solo per carattere, sono una incostante, mi arrendo presto di fronte agli ostacoli e le mie passioni (e sono tante!) restano solo e sempre tali, senza fare il "salto". Comunque, al di là della promozione di una eventuale mia attività, io sono sempre stata bene qui dentro perché era il mio modo di fare "pausa" nella mia giornata, era fare quattro chiacchiere tra amiche. È anche vero che da quando ho fatto il trasloco mi sono un po' allontanata. Prima per mancanza di tempo dovuta proprio al trasloco, poi la mancanza di una linea telefonica per ben otto mesi e poi...... Ho avuto anche problemi di salute, che, fra l'altro ancora non ho risolto, ma questi, forse c'entrano poco. Devo constatare che, dopo essere stata fuori per un po' , quando sono rientrata non ho più trovato il clima dei primi tempi. Anche ora che ogni tanto entro, faccio una capatina, vado a vedere il gruppo di Scuola di cucina, magari inserisco qualche nuova ricetta nel link in bacheca, ma non trovo più nessuno con la quale chiacchierare un po'. Secondo me, il fatto dipende, come hanno scritto anche altre, che noi donne siamo più umili, troppo più umili, degli uomini, abbiamo certamente più creatività, più passione in quello che facciamo, più forza , ma non riusciamo ad essere costanti, e, soprattutto a promuovere noi stesse nella maniera giusta.
Io faccio il mea culpa, perdonatemi per la mia incostanza, cercherò, Paola, per il furto di fare di meglio.
Per quanto riguarda le mie passioni, io sono proprio tra quelle che tu hai citato, che, magari, fa belle cose, ma che non sa promuoverle, non sa presentarle e forse non ci crede abbastanza.....
Io faccio tante cose che restano tutte a livello superficiale, e mi consolo considerandole le "mie passioni". Riempio il mio tempo libero e delle cose che faccio spesso ne faccio regali.
Torniamo a riempire di post le nostre bacheche e ritroviamo i e poi ... Si vedrà. Tu, Paola, proponi, e io, se posso, ti verrò dietro senz'altro.
Adesso ti vorrei dire una cosa: qualche giorno fa ho avuto una comunicazione scritta con la creatrice di Giallo Zafferano, adesso non mi viene il suo nome,; lei mi ha invitato a creare un blog nel suo Giallo Zafferano ed io l'ho invitata ad entrare in Withandwithin e andare a vedere il gruppo Scuola di cucina, spero che lo faccia, vediamo....

oltre 3 anni fa

115822

mariarosaria saulle, casalinga soddisfatta! ha scritto:

Anch'io sono una vecchia iscritta e come tante mi sono allontanata per un po'. Forse proprio per questa mancanza di verve che avevo trovato all'inizio, una vivacità, tanta passione, in una parola DONNE. Però devo dire che sono sempre tornata anchesolo per leggere cosa c'era di nuovo. Ho preso tante idee, consigli, a volte conforto e cosa più importante il coraggio di fare un blog tutto mio, anche sè l'ennesimo blog di cucina come dici tu. Questo almeno nel mio caso ti dice di quanto sia importante questa community, spero tu possa trovare tanti investitori e dare cose nuove che smuovono un po' "le acque". Cosa non meno importante la tua " presenza" perchè come vedo da tutti questi commenti, quando il capo chiama siamo tutte pronte all'appello. Questo dimostra quanto amiamo w&w !

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

oggi al semaforo pensavo e se avessi sbagliato la tagline e in realtà quella giusta fosse...
Scopri i tuoi talenti, Costruisci i tuoi sogni????
inseguire è troppo vago...qua non si tratta di inseguire bensì di COSTRUIRE e cosa molto più complessa...
SCOPRIRE
COSTRUIRE
sono a mio avviso parole chiave e spesso senza competenze non ci si arriva...dà qui molta fatica e ahimè scarsi risultati
Quindi WW deve mettere a disposizione strumenti in tal senso
e dopo aver costruito bisogna pure imparare a promuoverlo...
quindi SCOPRIRE-COSTRUIRE-PROMUOVERE step indispensabili per arrivare a un qualche successo

oltre 3 anni fa

115196

Alice Carubbi , Psicoterapeuta Firenze-Prato ha scritto:

un contenitore di servizi alle donne: scoprire /ridefinire - Costruire/Ristrutturare - Promuovere. una sorta di clinica dell'imprenditorialità femminile?

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

sarebbe una figata Alice...ora vediamo se riesco a costruire il tutto :-)

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

W&W la clinica delle donne ah ah ah ah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

oltre 3 anni fa

80750

Carole Consigliere, mamma, coach, moglie ha scritto:

Ciao a tutte e in modo particolare a Paola.
Come più volte ti ho scritto di ringrazio pubblicamente per l'idea e la costanza che hai messo in questo progetto. Capisco le difficoltà che ci sono dietro, ma penso sia anche importante valutare quello che hai costruito e quello che si è realizzato. Probabilmente nel tempo ci sono state delle variazioni del progetto, ma dovute anche dalle Donne che frequentano W&W...mi sembra di capire che molto sono soddisfatte anche di quello che trovano ora, forse rimodulare l'obiettivo non è male.
Come non mi dispiace la tua ultima formula: Scoprire-Costruire e Promuovere...
Un buon lavoro a tutte, buona serata la notte porta consiglio :)

oltre 3 anni fa

755

Angelica Maria Magni ha scritto:

Carissima Paola, scusa non ho il tempo di leggere tutti questi interventi densi di idee e opinioni. Pero' per quanto mi riguarda sono decentrata e credo che non sia una buona idea. Credo che anche se il modo si muve verso il global, c'é una grande forza che si concentra sul 'locale' o Km zero. Qui a Bruxelles addirittura parliamo di 'quartieri' dove si crea una buona coesione sociale ed economica. Uno scambio di servizi, idee, expertise. Forse é meno business oriented ed é più fricchettone. Pero' volevo darti anche questa visone. Voi siete a Firenze e dintorni quindi potete creare e far muovere davvero delle cose se siete vicine! Se tra un corso e l'altro ed un figlio e l'ufficio riesco a leggere meglio mi rifaccio viva. Scusa per la mia assenza! un abbraccio e gambe in spalla!! Devi danzare con le tendenze ed adattarti...ai tuoi utenti. Oggi facebook é per i vecchi ;-) dicono...ah ah!

oltre 3 anni fa

Mat3

Sara Dionisi, faccio l'insegnante e mi piace ha scritto:

Ciao Paola, dopo un lungo silenzio, per riflettere su molte cose, un po' scoraggiata, un po' per vicende famigliari che mi hanno presa completamente, ritorno in questa bellissima community, se la posso chiamare così, e trovo questo post di cui condivido molto. Ho tanta voglia di ricominciare perciò ho postato sul mio blog un incontro a Viterbo, un giorno a scelta dall' 1maggio al 4 maggio, in occasione di San Pellegrino in fiore. Fino ad oggi questa iniziativa non ha avuto grande successo, perchè ce n'è un'altra tenuta dalle "signore del web", ma mi piacerebbe tanto incontrare delle amiche blogger che vogliano passare un pomeriggio tra i fiori. Ti lascio il link del mio post, così potrai leggerlo
http://sadioni.blogspot.it/2014/03/incontriamoci-per-san-pellegrino-in.html
e per qualsiasi iniziativa, io ci sono, nel limite del possibile.
Grazie di tutto e mi piace il motto SCOPRIRE-COSTRUIRE-PROMUOVERE.

oltre 3 anni fa

Mat2

ADRIANA PORRO, imprenditrice di me stessa ha scritto:

Cara Paola, come ben sai io sono appena arrivata e quindi senza esperienza, ti posso solo dire che ho apprezzato molto tutto il lavoro che avete fatto fino ad oggi......anche se devo ancora capire bene come funziona tutto il meccanismo. Mi sento solo di incoraggiarti ad andare avanti........non vorrai mollare proprio ora che sono appena arrivata!! Se posso essere utile io ci sono. Adriana

oltre 3 anni fa

112432

Daniela Muntoni, Creativa ha scritto:

W&W è cambiato molto è vero, ma non penso sia dovuto soltanto "alla padrona di casa, Anch'io sono meno presente rispetto a prima, per i motivi che tu stessa hai scritto nell'articolo, non lo trovavo più rispondente al mio modo di essere.
W&W non mi è piaciuto molto sopratutto per le chiacchere in bacheca

Ultimamente ho riscoperto questa fantastica community, e ho cercato di convincere ad entrare a far parte della rete diverse donne che condividono la mia stessa passione...CREARE!!!

Io ci credo...rimbocchiamoci le maniche e si riparte, l'unione fa la forza!

Buon lavoro a tutte!!!

oltre 3 anni fa

51787

francesca gottardo, E-Commerce e Blogger ha scritto:

Ciao Paola! fianlmente ho trovato due minuti da dedicarmi...Quando entrai in W&W avevo solo una pallida idea di quello che volevo fare, un pò pensavo di non essere all'altezza, di essere arrivata "troppo tardi" ma vedendo che non ero sola nel gruppo mi sono fatta coraggio e mi sono buttata e in questo devo ringraziare anche te che sì, sarai anche "brusca" ma nel mio caso qualche volta ci vuole, perchè tendo a "sedermi", ma poi arriva Paola che mi scuote: in un primo momento mi arrabbio ma poi capisco che lo fa solo per il mio bene ;-) anche io per un certo periodo mi sono allontanata ma poi come ho ammesso sono ritornata perchè c'è anche un legame affettivo con il luogo che ti ha vista crescere e che ti ha sostenuta in quel periodo difficile che è prendere il volo, poi la madre per un pò si dimentica, troppo presi dalle novità fuori nel mondo ma poi si ritorna a farci coccolare, a farci dare coraggio e qualche spintarella per affrontare altre situazioni difficili...il legame resta per sempre.
Però come già è stato detto anche W&W deve crescere e SCOPRIRE-COSTRUIRE-PROMUOVERE penso che siano le parole chiave in questo momento!
Un Bacione a tutte!

oltre 3 anni fa

66496

laura torricini, storica d'arte e altro... ha scritto:

Ho letto tutti i commenti e ho riletto il post di Paola e ora provo a dire le mie sensazioni.. Dopo un periodo iniziale in cui ero molto attiva, in cui trovavo stimolanti i commenti in bacheca delle "colonne portanti" e in cui mi approcciavo sempre col cuore aperto a ogni discussione nei gruppi, mi sono allontanata perché gli input che mi arrivavano erano ripetitivi (autopromozione etc.) e non corrispondenti alle mie inclinazioni, i miei tentativi di lanciare i miei input non mi hanno dato riscontri e così dopo l'estate W&W è stato aperto poco o nulla e mi ritrovo nei commenti di @Valeria Guglielmino che di @AliceCarrubi, per citarne due. Se devo poi vedere il luogo W&W come sviluppo di capacità professionali, forse le mie non sono idonee o forse sono tra quelle donne che hanno proprio bisogno di uno di quei corsi citati da Paola. La mia vita si è molto semplificata da quando i bambini sono un po' cresciuti e di me so che sollecitata nel modo giusto rispondo, ma devo sentire anche una "corrispondenza di sensi" che negli ultimi mesi qui non ho più trovato....mi sembra però che negli ultimi giorni qualcosa si stia già muovendo.

oltre 3 anni fa

51700

Marianna Carignola, formatrice imprenditrice ha scritto:

Cara Paola e care tutte anch'io non sono riuscita a leggere tutto ma scorrendo mi sono balzate agli occhi parole che amo, che mi risuonano dentro, che sono il simbolo della mia professione e della mia vita.
Vi racconto brevemente, a parte mesi di lontananza da qui ma che comunque mi hanno portato a stringere rapporti professionali con alcune delle professioniste qui presenti, in questo momento organizzo corsi di formazione in campo olistico c/o un agriturismo in provincia di Pisa.
La cosa che era venuta in mente anche a me era proprio di poter organizzare dei corsi, soprattutto, ma non solo, condotti da donne professionali, di successo per donne che ancora "da grandi" non sanno cosa fare o che magari ancora non sono riuscite a trovare la strada del successo e della realizzazione professionale ma che molto spesso ahimè la non realizzazione è connessa con altre cose che riguardano la nostra intima sfera personale.
Quindi prima di tutto un guardarsi dentro conoscersi e riconoscersi e tirare fuori i nostri talenti ma spesso solo questo non basta bisogna sapere anche come fare per raggiungere quella determinata meta e prima di tutto individuare una meta, un obiettivo e un passo per volta realizzarlo.
Io sono disposta a mettere la mia professionalità e il luogo per la causa...la casa di W&W mi piace molto...potrebbe essere un cobranding che dici Paola? Dal virtuale al reale...e cmq Paola credo che il tuo posto qui dentro nel bene e nel male sia centrale e che non è la stessa cosa senza di te!!Grazie

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

@Francesca. Bello quello che dici Francesca...senza legame affettivo poi niente si muove quindi davvero importante che W&W sia riuscito a costruirlo
@Laura. Vero...ma pur vero che non si deve avere un atteggiamento passivo e attendere che gli input arrivino sempre da fuori, a volte bisogna impegnarsi nel dare e smuovendo le acque poi si finisce per ricevere pure....La community non può reggersi su di me che passa 20 ore al giorno online a sollecitare ad inserire stimoli...è fatta da tutte noi e ognuna di noi deve impegnarsi ad inserire argomenti magari propri di riflessioni, che poi aprono una discussione interessante per tutte
@Marianna io ci sto molto volentieri qua dentro ti assicuro...ma starci 20 ore non era piu' cosa nè vita :-) da qui mesi di lunga riflessione e quando io penso non parlo...
una cosa bella sentita ieri sera da un pessimo politico :-) la differenza tra sogno e progetto è che il progetto prevede in sè delle date, quindi una programmazione, un fare necessario affinchè il sogno prenda corpo e non rimanga campato per aria...
e proprio questo quello che vorrei fare e su cui sto lavorando....vediamo se riesco a completare anche questo capitolo importante per W&W

oltre 3 anni fa

288

Laura De Benedetto ha scritto:

Ciao Paola. Colgo il tuo spunto perchè lavoro da oltre 15 anni nell'ICT e Web e ti dico, molto pragmaticamente, cosa manca a W&W per diventare sostenibile per te economicamente e operativamente: la MONETIZZAZIONE dei servizi che offre.
Il modello potrebbe essere Etsy che chiede 20cent per ogni oggetto inserito per 4 mesi e poi il 3,5% sulla transazione. Questo per milioni di oggetti si trasforma in milioni di dollari. Per l'utente iscritta, invece, la spesa è sostenibilissima.
Quindi inizia a pensare come monetizzare ogni singolo servizio che tu offri GRATUITAMENTE alle iscritte della community: mettere un oggetto o una casa in scambio e simili.
Non sono molto d'accordo sulle attività fisiche o consulenziali (se non come comunicazione o tatticamente per ottenere un po' di cash) perchè NON SONO SCALABILI (e qui parla ancora il mio animo web). Ossia richiedono la presenza e il tempo di persone fisiche. Nel web tutto deve andare in automatico: i soldini devono entrare senza contributo di persone.
Per questo occorre creare degli automatismi: quando un gruppo è silente da oltre 3 mesi si invita chi l'ha creato ad animarlo oppure si cancella. E così via.
Spero di esserti stata d'aiuto!

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

Grazie Laura...questi non sono mai stati i miei intenti e tu lo sai benissimo perchè ne abbiamo parlato duemila volte.
Se volevo fare un Etsy creavo un markletplace ma non era questo il mio intento
A mio avviso la monetizzazione è importante perchè assicura vita ad un progetto, ma senza qualità un progetto non esiste e quindi manco monetizza e a mio avviso quello che suggerisci non aggiungerebbe qualità a W&W all'esperienza dell'utente che se vuole vendere un oggetto se ne va appunto su etsy e non qui.
Io ti voglio bene e lo sai...sei una di quelle rare donne con cui ci si può scontrare e rimanere amiche...dote rarissima a mio avviso e ti ho sempre molto apprezzata su questo...ma il tuo sederti in cattedra e sparare a volte non rende giustizia alla tua intelligenza.
Secondo te io sono stata su W&W oltre due anni senza farmi domande e cercare risposte???
Mi hai sottovalutata se lo pensi...
Quindi non dubitare, nessuno di me conosce meglio questa community...so bene di cosa ha bisogno e i centesimi sugli oggetti postati non li voglio anche perchè non è questo il mio intento.
Quando ti sarai staccata da quella poltrona sicura dove siedi oramai da diversi anni, e hai toccato con mano quanto sia difficile lanciare una start up online, ne riparliamo perchè avrai avuto reale esperienza di quanto essere fedeli al ns prodotto e rispettosi della ns mission e utente sia davvero l'unica strada che porti lontano

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

e comunque Laura esistono piattaforme in cui la consulenza formazione è scalabile, forse solo che non le conosci...quindi don't worry sono informata e preparata anche su questo :-)

oltre 3 anni fa

288

Laura De Benedetto ha scritto:

Premessa, mi hai chiesto tu di commentare. Trovo il tuo commento al mio - equilibrato e razionale - dove NON salgo in cattedra ma cerco di dare esempi e suggerimenti pragmatici ingiusto, inopportuno e anche sgarbato.

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

equilibrato e razionale ma completamente sbagliato...sai bene che davanti alle sparate riesco pure ad essere sgarbata...comunque questo non è il luogo di scontri personali...hai espresso tuo parere legittimo e io ti ho risposto come ho fatto alle altre

oltre 3 anni fa

288

Laura De Benedetto ha scritto:

Sarà sbagliato per te ma non per me che lavoro nel web. Peraltro hai tirato in ballo TU, in modo visibile a tutti, mie questioni personali. Se questo, secondo te, è modo di comportarsi online e nella vita, bene, continua così. Del resto W&W è roba tua. Se invece ti rendi conto, anche domani, magari, che non lo è, sono disposta ad accettare le tue scuse. Pubbliche come pubbliche sono state le tue offese. Grazie.

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

@lauretta cara niente scuse...se vuoi dare feedback sensati su qualsiasi prodotto/servizio informati prima in dettaglio...tutto qua e credo che ogni volta ci si metta in cattedra una minima esperienza sul campo la si debba avere per non rischiare di sparare nel vuoto. Esempio se chiedi a me di cosa si debba fare per creare una community ho molto da dire perchè l'ho fatto...mentre in molti altri settori non so dirti perchè non ho l'esperienza a suffragio di consigli che potrei dare...lavorare sul web è tantino ampio e pure vago e sappiamo che lavorare sul web per una grossa azienda e tutt'altra cosa che tentare di crearne una

oltre 3 anni fa

288

Laura De Benedetto ha scritto:

se non accetti consigli, non chiederne. tutto qui. non sono io che salgo in cattedra, ma tu che hai una visione Paola-Centrica dell'universo. la cosa che mi ferisce è che mi conosci dunque sai che non parlo a vanvera ma esperienza, non solo teorica, ne ho. PUNTO.

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

Laura tu hai molta esperienza e competenze ovvio ma non su come monetizzano certe macchine e comunque per capire possibilita' di monetizzazione di un prodotto lo si deve conoscere molto bene e qua ti abbiamo vista pochino quindi i meandri e il cuore WW ho presunzione di conoscerli meglio

oltre 3 anni fa

119576

Luna Comanducci, mamma in cerca di lavoro ha scritto:

ciao a tutte...di tempo ne è passato.
L'idea di questo social è geniale, gli obiettivi mi sfuggono sinceramente.
Credo di dover scoprire questo social come semplice fruitrice piuttosto che promoter inventata sulla scia di un grande ENTUSIASMO e idealismo PERSONALI.
Mi sono improvvisata cercando di interpretare a mio modesto modo sperimentale, la sensibilità femminile . E' stato anche divertente e altre volte stancante mantenere dei ritmi che mi si chiedeva con due bimbe,di cui una molto piccola,ma ero motivata a mettermi in gioco e capirci di più.
QUindi che bisogni può soddisfare questo social nell'immediato ? sentirsi parte di un universo femminile a 360° con tutte le loro sfaccettature e denominatori comuni da condividere....a lunga durata...sarebbe bello avere degli strumenti tecnici "neutrali" in cui issere indirizzate per le reali potenzialità sia da sviluppare che da appoggiare. Una specie di segreteria regionale e non solo .
Ma la butto là...ci sono aspetti sociologici ,antropologici e per fare prima direi soprattutto UMANI che vengono prima di tutto. Ringrazio Paola per questa avventura e le faccio i miei auguri con il suggerimento accorato se mi posso permettere: se la sua macchina vale, deve correre senza per questo identificarsi con lei e tirar fuori il meglio da ognuna come una grande mamma . Buon lavoro a tutte! con affetto. Luna

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

E comunque vorrei aggiungere per chiudere polemica poi chiarita con Laura che il mio post chiedeva consigli sui contenuti sul prodotto per arricchire l'espeienza dell'utente e non sulla monetizzazione perche' a mio avviso si parte da quello dal prodotto, dall'offrire un servizio a valore aggiunto senza il quale nessuno pagnera' mai neppure pochi centesimi e sul web specialmente

oltre 3 anni fa

66496

laura torricini, storica d'arte e altro... ha scritto:

Oh Paola....volevo aggiungere un paio di cose del mio intervento, ma poi tutto il rimballìo tra te e l'altra Laura e, ma forse di più, il vomito notturno e diurno di uno dei due treenni, mi hanno cancellato dalla mente le precisazioni che volevo fare..(mente labile, lo so..) una cosa però mi è rimasta. Sei decisamente tosta!!! io di web ne capisco poco però la tua convinzione su come le cose dovrebbero andare mi incuriosisce da morire...

oltre 3 anni fa

113762

Carmen Virardi ha scritto:

Scusa Paola, sono tornata a leggere un po' di commenti, che sono diventati tantissimi e si fa fatica a leggerli tutti. Una considerazione, però, la voglio fare.. Premetto che sono completamente ignorante in materia, ma penso che ciò che potrebbe aiutare WW non sia monetizzare i servizi, io sono convinta che resterebbero in poche; ci sono già tanti siti che ti permettono di mettere annunci o aprire un negozio on-line gratuitamente o al massimo solo con un piccolo contributo, solo in caso di vendita...... Io da quando mi sono iscritta ho pensato che la forza di questo social era il creare rapporti tra donne, se pur virtuali, ma stimolanti, accattivanti. Io penso che il primo stimolo di chi entra dovrebbe essere trovare un "salotto" nel quale trovare persone con le quali confrontarsi e trovare stimoli, consigli e perché no, anche conforto. Io ho apprezzato subito WW per questo spirito. Naturalmente attraverso il confronto si può anche arrivare ad imparare a presentare, promuovere nel modo giusto le varie attività. Bella l'idea di Marianna, ma anche qui dentro, sempre virtualmente, ci si potrebbe aiutare, anche attraverso dei corsi virtuali. Anche se non ci potrà essere un ritorno economico immediato (anche per chi, esperta, potesse tenere i corsi ed aiutare) ci potrebbe essere un ritorno diverso in esperienza, in promozione, in immagine e, magari, poi un ritorno economico futuro. Spero di essermi espressa bene su ciò che penso e spero che qualcuna, più esperta di me, possa rielaborare la mia idea in un modo più corretto.

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

certo Carmen ma vero che io il mio investimento su WW eccome se l'ho fatto, ci ho investito dei soldi che poi la cosa minore...ma soprattutto ci ho messo 3 anni di vita e non come hobby qua e là ma bensì anche 20 ore al giorno e l'ho fatto perchè ci credevo stai pur sicura, perchè tanta tenacia la trovi solo in quel caso.
Ma vero che WW per sopravvivere deve diventare anche lavoro, almeno per me e spero per voi tutte che state qua sopra, quindi se WW offrirà dei servizi aggiuntivi ed ovvio assai approfonditi dubito che continuerà a farlo gratuitamente e perchè non possiamo permettercelo e perchè comunque il duro lavoro va riconosciuto anche in tal senso.
La community tutto ciò che è adesso online e magari anche qualcosa di nuovo rimarrà gratuito e per sempre

oltre 3 anni fa

113762

Carmen Virardi ha scritto:

Dai che allora qualche idea ce l'hai già!! La tua intelligenza e la tua perseveranza, vedrai, prima o poi darà i suoi frutti. Capisco che con le idee e le parole non si può continuare a vivere per molto, bisogna che ci sia anche un guadagno, qualunque lavoro lo deve avere. Sai, i siti che offrono opportunità a chi produce qualcosa ce ne sono tanti, io, ripeto, non ne so nulla, ma basterebbe offrire qualcosina in più e sono convinta che tu già hai delle cose in mente. Ripensando a ciò che ho letto sopra, mi piace molto la Clinica della produttività femminile! Scoprire - Costruire - Promuovere, ma anche Ristrutturare, come scriveva Alice.......

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

no @Carmen il cervello fatevelo rifare, nel caso ne aveste bisogno, da Alice Carubbi :-))))))) noi ci limiteremo a pensare al lavoro...ok? Smack!

oltre 3 anni fa

108224

Laura Biglieri, impiegatamammafiglia..moglie ha scritto:

ciao Paola e ciao tutte. anche io sono una vecchia iscritta....avevo letto di WeW su di una rivista e spinta dalla curiosità mi sono iscritta. premetto che non sono una creativa e, se ho del talento, non so ancora quale....ma mi piaceva questa community e l'energia che sprigionava. ho avuto occasione di fare degli acquisti e son rimasta soddisfatta....quindi, che dire? un pò per la mia radicata incostanza, ho cominciato a collegarmi sempre meno. poi forse non trovavo più quella community spumeggiante dell'inizio....ed anche i gruppi, troppi a volte ripetivi, e spesso abbandonati a se stessi. certo, sta a noi farli "vivere", ma non so perchè mi sembrava un pò cambiato lo spirito iniziale....Paola comunque il tuo metterti è rimetterti in gioco è grande. sei una tosta e sicuramente questa community ripartirà con rinnovata energia!

oltre 3 anni fa

64906

Francesca Tofani, imprenditrice ha scritto:

Ciao Withine. Ho notato le svariate lamentele sulla quantità dei gruppi. Paola ci ha sempre lasciate libere di farli e gestirli e così è stato. Alcune delle colonne portato di questo social consigliavano di chiedere se vi fossero già gruppi sull argomento che voleva essere trattato prima di aprire un gruppo proprio per evitare che diventassero troppi e di argomenti già esistenti questo non è stato mai fatto e sinceramente non capisco perchè. Ora ci ritroviamo con un infinità di gruppi e molti (compresi i mie) mal o punto gestiti .Dobbiamo imparare a condividere/collaborare di più anche su queste cose...... P.s. io nei mie sono in cerca di coamministratrice da tantissimo tempo , candidatevi

oltre 3 anni fa

58513

Manuela Palchetti, Naturopata, operatrice olisti ha scritto:

Ciao a tutte. Dall'invito di Paola a commentare il suo post mi sono presa un po' di tempo perché pensavo che W&W meritava una riflessione attenta e profonda e non distratta o veloce. Rileggendo i commenti e risentendo la 'voce' delle persone che ho incontrato qui ho sentito nostalgia. Perché devo dire che questo sito mi ha dato molto, l'incontro con donne forti, piene di talento e motivate dall'entusiasmo, soprattutto la consapevolezza di quanti talenti inespressi e poco valorizzati ci siano nel mondo femminile, mi ha dato un luogo in cui confrontarmi, propormi, da cui attingere forza e idee, e in cui attraverso i gruppi si creava uno scambio fertile. Diverse persone le ho incontrate anche fuori e sono scaturite anche collaborazioni e progetti interessanti Poi qualcosa è accaduto, che non è stata una semplice perdita di interesse o mancanza di tempo (sì potrei dire dei problemi della mia famiglia di origine, che mi hanno assorbito del tempo e che purtroppo non si sono conclusi con la morte di mio padre due mesi fa...ma questo in realtà non mi ha fatto perdere di vista il mio lavoro, la mia passione da cui ho attinto e continuo ad attingere forza , vitalità e determinazione anche nei momenti più cupi) e forse questo qualcosa non riesco a capirlo bene neanche adesso , ma mi sembra più importante capire adesso cosa può funzionare per far ripartire un luogo in cui il potenziale femminile è tangibile . Mi sembra che l'offerta di servizi mirati sulle singole esigenze possa essere vincente, da 'profana' del web (non è qualcosa di cui ho grande competenza e in cui ancora non mi muovo molto bene) non posso dare consigli su immagine o metodi, ma penso che portare anche fuori dal web W & W con iniziative comuni o ritrovi possa essere un buon modo. Io personalmente sento molto l'esigenza di 'vedere in faccia' le persone, confrontarsi dal vivo, far conoscere questa realtà che non è solo virtuale. Io ci sono e sono pronta a rimettermi in gioco con W & W. Ciao e un abbraccio a tutte. Grazie a Paola e a tutte voi

oltre 3 anni fa

Mat2

ADRIANA PORRO, imprenditrice di me stessa ha scritto:

Sono d'accordo con quanto dice Manuela, sul fatto di portare anche fuori dal web W&W, credo che ci sia bisogno di conoscersi non solo virtualmente, personalmente trovo che il web sia fondamentale ma non l'unico mezzo per fare comunità.

oltre 3 anni fa

79493

Silvia Luchetti, cerco....cerco.... ha scritto:

Eccomi!
Che dire?
Quando ho conosciuto W&W mi ha subito entusiasmato.....ho creato un gruppo, ho condiviso, fatto amicizia, qualche affare....sono passati mesi e, si è vero, a noi frequentanti manca qualcosa che probabilmente non mettiamo a fuoco e tu invece puoi fare: l'obbiettivo vero! Sento un filo che ci lega, che ci fa sentire in qualche modo =appartenenti= ma non basta. Portare fuori, si. Ma anche portare dentro, creare servizi utili, darsi e donarsi qualcosa; tempo, servizi, prodotti. Uno scambio reciproco? Non organizzato dalle singole, ma dal W&W? Potrebbe essere un'idea? Cosa possiamo fare l'una per l'altra? Creiamo dei W&W per zone/regioni di reciproca collaborazione umana-lavorativa? Che ne pensi Paola?

oltre 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

...@Silvia....sarà fatto...spero :-)

oltre 3 anni fa

51744

Marilena Pelli, trasformo le idee in oggetti ha scritto:

Il post di @Silvia mi ricorda un'esperienza che non conosco direttamente ma di cui ho letto varie cose http://www.socialstreet.it/linee-guida/ nata a Bologna. Da anni sogno un cohousing ma forse l'idea delle socialcity è più realistica e immediata.
Usare i gruppi di W&W per città o provincia per incontri finalizzati principalmente a risolvere i problemi pratici, conoscere cose interessanti su temi concreti come scuola, salute, ma anche divertimento e passioni, scambi di servizi e cose nella propria città o città vicina. Se creiamo una rete REALE DI DONNE utilizzando il potente mezzo che Paola ci ha messo ha disposizione potrebbe essere una cosa splendida per noi e anche per la crescita di W&W.

oltre 3 anni fa

54511

Elisabetta de Michele, promotrice d'arte e creatività ha scritto:

Ricapitolando...
Scoprire i propri talenti
Progettare i propri sogni
Sto riflettendo sulla mia situazione... In merito a questo specchietto:
1. Capire quali sono le proprie inclinazioni
2. Trasformarle in talenti, ovvero vestirle di competenza ed esperienza
3. Imparare a promuoverli
...io mi sono arenata al punto 3, ed è da parecchio tempo che sono in una 'pausa di riflessione' sul come procedere. Sarebbe davvero eccezionale riuscire ad avere strumenti che riescano a farci progredire verso la realizzazione del nostro progetto-sogno! Io proporrei dei contest che ci smuovano, che ci stimolino a tirar fuori il nostro talento, che ci aiutino nella promozione di noi stesse e di w&w nel contempo, il che potrebbe portare a trovare proprio degli investitori per la crescita di w&w. Precisamente pensavo ad un contest in cui tutte quelle tra noi che vogliano mettersi in gioco realizzino un 'prodotto' proprio su w&w, per la sua promozione, e di conseguenza per la promozione di se stesse.... Proprio sul tema 'w&w' si scatenerà la nostra creatività! Chi ne scriverà un racconto, chi ne farà un video, chi un gioiello, chi un dipinto, chi un dolce, chi una canzone ecc.... La partecipazione potrebbe essere gratuita o con una piccola quota. Cosa ne pensate? Paola che ne pensi? E magari il prodotto/i prodotti vincitori oppure semplicemente il fatto del contest stesso potrebbero suscitare un maggiore interesse anche all'esterno e farci trovare l'investitore.
Splendida l'idea dei w&w per zone/regioni di reciproca collaborazione umana-lavorativa!
A presto, buonanotte a tutte!

oltre 3 anni fa

Mat2

maria elena frosini, faccio e disfaccio di continuo ha scritto:

Ciao Paola, queste sono state le mie riflessioni quando ho deciso di chiudere il mio sito di divulgazione e vendita on line. Un sito personale presuppone intanto entusiasmo, creatività, voglia di fare e di trasmettere. E quelli ce li avevo. Avevo avuto anche una discreta risposta di pubblico. Mi sarebbe piaciuto lasciare la mia professione per dedicarmi al nuovo lavoro-passione. Però l'investimento economico chiaramente c'era, il tempo da dedicare era notevole non potendo lasciare il lavoro fintanto che l'altro non fosse almeno un po' partito, poi la famiglia da seguire, la casa, articoli da scrivere per alcune riviste. Forse sarebbe partito ma quando? A malincuore dopo due anni ho chiuso il sito. E ancora ci penso. Ho cambiato anche posto di lavoro. Purtroppo ho poco tempo, praticamente niente, da dedicare alla tua community che è interessante e piacevole. Per noi donne con tanti doveri-piaceri e poco tempo a disposizione è molto difficile veder realizzati i sogni-progetti. ammiro chi ce la fa. L'importante è mantenere accesa la fiammella della passione e vivere in piena armonia con quella che è la vita che conduciamo. qualunque essa sia. Un abbraccio a te Paola e a tutte le witine.

oltre 3 anni fa

747

isabella ciapetti ha scritto:

ciao Paola, e ciao a tutte,
(quasi) nessuna mi conosce ma anch'io sono in W&W praticamente dall'inizio... Sono felice di aver letto questa "newsletter", è un caso, ma il caso non esiste! Non partecipo a quasi niente, e in verità non capisco nemmeno come funziona, questo W&W - ho un blocco psicologico nei confronti del web e ve ne chiedo scusa! Ogni volta che entro, vedo che siete tutte indaffarate e pratiche, e ri-scappo subito... Questo intervento non vuol essere una critica ma piuttosto l'SOS di una chiavica, e ce ne saranno altre, o sono solo io??? Pur conoscendo lo scopo di W&W - geniale, come dici tu Paola, ma è così - non riesco a PARTECIPARE! Vorrei portare qualche idea intelligente, ma appena ho iniziato a scrivere si sono volatilizzate tutte... Credo comunque che sia importante essere qui anch'io, perché vorrei restarci; un abbraccio a Paola, e buona fortuna a tutte!! :)

circa 3 anni fa

113762

Carmen Virardi ha scritto:

Beh, ritornando a leggere i vari commenti, mi viene da fare una riflessione: i commenti sono tanti, quindi, in fondo, vuol dire che l'interesse verso questo social è ancora tanto! Forse è più probabile che tutte noi abbiamo tante buone intenzioni ma poi non abbiamo la forza o la competenza per saper contribuire a dare consigli o a fare qualcosa. Però penso che se ci fosse anche un solo imput saremmo tutte pronte a collaborare. Per adesso sarebbe veramente bello se ci riunissimo per città, per esempio, in modo che col tempo potremmo anche organizzare qualche incontro e conoscerci di persona.

circa 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

@cristina capretta...io sono stata ovviamente qua molto a lungo e ti assicuro che te non ti avevo presente...
quindi nei social funziona molto bene il modello partecipativo, dare e ricevere insomma
se uno pensa solo di promuoversi e che questo basti addio...la rete è piena di banner e promozioni
è necessario prima farsi conoscere
acquisire credibilità
costruirei una reputazione che spesso abbraccia anche ambiti personali e non solo professionali
e infine certo promuoversi
Io ho conosciuto tantissime donne e molte anche molto capaci

circa 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

i social sono strumenti e quindi appunto dipende da come si utilizzano

circa 3 anni fa

79493

Silvia Luchetti, cerco....cerco.... ha scritto:

Cristina, non sono d'accordo. W&W è una figata, sennò non saremmo ancora qui dopo tutti questi mesi. E' che deve perfezionarsi, come abbiamo detto qualche commento fa....infatti è come se tutte stessimo aspettando.... :-)

circa 3 anni fa

Mat2

Deborah Di Liberto, Rappresentante ha scritto:

Ciao paola ( come vedi alla fine ci sono arrivata pure io!!!). Pure io sono iscritta da tanto tempo ma purtroppo gravi vicessitudini mi avevano tolto il tempo e la voglia di fare molte cose, tra le quali essere qui con voi , per questo non mi sento proprio in grado di dare consigli su cosa fare non avendo molta esperienza delle dinamiche che ci sono qui. Detto ciò sono convintissima che questo luogo ha delle potenzialità immense e che l'idea di concretizzare anche fuori sia ottima , quindi io sarò pronta alle nuove iniziative. Grazie!

circa 3 anni fa

60676

Elisa Angela Di Pietro, Chef vegan/macrobiotica ha scritto:

Grazie Paola, per questi tuoi pensieri per la maggior parte condivisi. Anche per me questo ultimo periodo è stato di silenzio. Silenzio e non assenza, solo il tentativo di cercare una via ancora più mirata per promuovermi. In silenzio sto continuando a “produrre” nuove ricette ed idee e per me non significa semplicemente pubblicare una nuova ricetta ed ottenere i famosi “likes” di commento.
Tuttavia non demordo e continuo nel lavoro dietro le quinte. I riscontri su W&W sono comunque positivi, a livello virtuale, ma poi mi ritrovo anche a conciliare le esigenze economiche che credo siano comuni a molte di noi. Dai commenti ho letto che i percorsi e le storie sono diversi per ognuna di noi ed i risultati possono arrivare da dove magari non ce lo aspettiamo o, meglio, da piccoli germogli, seminati molto tempo prima e poi dimenticati. E poi ti contattano persone viste una sola volta, addirittura anni prima, che avevano visto e tenuto il tuo primo volantino promozionale.... forse, con molta filosofia, tutto arriva al momento più giusto e propizio per noi. E' il risultato di un'energia concentrata e mirata in un'unica direzione che man mano prende forma e si concretizza. L'importante è crederci fino in fondo e amare il nostro sogno tanto da renderlo vero.

circa 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

poi riflettendo di nuovo su ciò che dice cristina capretta....
la sua amica pure delusa perchè passata inosservata
e se qualcuno passa inosservato ovvio colpa di qualcun altro,
mica sua nel caso di non riuscire ad attirare l'attenzione...se il suo unico obiettivo appunto era questo
chiudo polemica perchè mi pare davvero ci sia poco da aggiungere

circa 3 anni fa

79379

monica ragazzi ha scritto:

Dunque, ora dico la mia, in modo semplice e chiaro, con un esempio sulla mia pelle.
Il mio sogno sarebbe quello di scrivere un libro.
Quindi mi sono iscritta a W&W, e ho sempre linkato quello che scrivo nel mio blog, sperando di ottenere giudizi, consigli, ecc...per migliorare il mio modo di scrivere, per vedere se venga apprezzato o se sia meglio abbandonare il sogno.
Qualche commento l'ho avuto. Sia chiaro che accetto anche quelli negativi, che comunque reputo costruttivi.
Nel frattempo, sto cercando di scrivere il mio libro, non senza ostacoli, che la vita si diverte a metterci davanti sempre, ma io credo sia perchè ci fortificano.
Il mio obiettivo sarebbe quello di trovare qui delle professioniste e anche delle semplici fruitrici/lettrici che leggano in anteprima la mia bozza (quando sarà pronta, tra molto tempo...) e che mi dicano se il mio sogno è realizzabile o no, se si come fare, che strada intraprendere, ecc...
In cambio di questi servizi, io potrei fare qualcosa (non so bene cosa, in verità) per contribuire alla realizzazione dei loro sogni.
Ho capito esattamente?
Perchè se è questo che stiamo cercando di perseguire, mi piace, mi è sempre piaciuto e trovo sia una bella iniziativa.

circa 3 anni fa

74505

Amelia Macrì, libraia, traduttrice ha scritto:

Buongiorno a tutte!!!
Io mi sono iscritta su w&w per trovare e avere la possibilità di mettere in luce le mie qualità, promuovendomi.
L'ho fatto ma i risultati sono stati praticamente nulli. Questo sicuramente per qualche errore mio ma anche per dei limiti; limiti non ascrivibili a W&W ma alla forma mentis del social network della stragrande maggioranza delle persone. Ci si è abituati ad interfacciarsi con facebook, twitter, perdendo di vista invece che w&w vuole essere ben altro. E' questo limite che secondo me bisogna rendere il più chiaro possibile, è la distinzione. Far capire anche ad un anziano qual è la differenza tra facebook e W&W. Ultimamente non ne vedo. Secondo me W&W deve essere uno spazio dove le professionalità e gli hobby delle donne si incontrano, magari anche per guadagnare qualcosa, per avere visibilità, e possibilità. Io, quando mi iscrissi inizialmente, avevo capito che questo voleva essere il senso.
La mia è una critica che vuole essere del tutto positiva e solo portare il mio punto di vista non mettendo in discussione il mio affetto per W&W.

circa 3 anni fa

51603

Paola WithandWithin, ARRANCO con slancio.... ha scritto:

no cara Cristina...solo non sopporto che non riconosce il duro lavoro degli altri...sono molto aperta alle critiche costruttive, ma chi spara a zero senza ragione di causa mi fa non incavolare ma solo sorridere...certo non sono qua tipo bersaglio

circa 3 anni fa

63781

maria s, casalinga ha scritto:

Cariussima Paola,ho letto con attenzione quanto hai affermato e sofferto. La solidarietà e gli apprezzamenti che stai ricevendo ti dimostrano che il lavoro di questi anni non è stato vano. Le donne di questo sito sono con te e contemporaneamente si ritrovano, forse, nelle tue affermazioni,nel tuo stato d'animo. Anch'io, con il mio bagaglio colmo di "sogni in attesa di prendere il treno dei desideri realizzati", mi sono trovata in difficoltà. La risoluzione non è pronta sul vassoio della prima colazione: insieme a caffé e pasticcini. Però, nel leggere le tante risposte, mi sono soffermata a considerare un dato oggettivo e la domanda spontanea, che da sempre ha atteso una risposta, che mai è arrivata,oggi riaffiora: "Perchè le intenzioni delle donne non si uniscono, non si associano, non combattono insieme, non si aiutano, non si sostengono veramente fino al punto di essere vincenti sulla realtà?" Qui siamo tante, ciascuna con le proprie esperienze, conoscenze, abilità professionale, capacità di intendere e volontà di emergere. Tutte desiderose di "sopravvivere" alla quotidiana lotta con una realtà che tende a ingoiare il bello di tutte noi. Quindi, a mio parere, la risposta pe rriuscire a esprimerci c'è, ed è l'unione di intenti. Ciò ci potrebbe portare fuori dal dedalo. Conoscerci sarebbe importante. Organizzare degli incontri a Milano, Firenze, Roma sarebbe da considerare. Usufriamo di mezzi come Skype che permetteno, a chi non fosse in grado di muoversi, di partecipare in diretta a questi incontri. Le domande successive sono: "Cosa vogliamo veramente, e quanto questo desiderio ha la forza di combattere e di affermare la propria determinazione su quanto ci circonda e non solo...? Nel considerare le osservazioni di alcune di noi, mi chiedo come mai tutte cerchiamo la stessa cosa e nel momento in cui Paola ci offre uno spazio dove riuscire a concretizzare le nostre aspettative, noi: Donne capaci, ma incapaci di utilizzare la nostra borsa dei desideri e di farla incastrare a quella di altre, non ci riusciamo veramente. Questo è il quesito da sciogliere. Un forte abbraccio a Paola e a tutte noi.
Commento da non pubblicare su altri siti.

oltre 2 anni fa

Per lasciare un commento devi essere iscritta. entra o iscriviti

Pcreologhi_liberafrase72